Firenze e Dintorni: Certaldo

borghi in Toscana Certaldo

Certaldo è un comune di circa 16.000 abitanti situato in Toscana, nel cuore della Valdelsa. Il centro abitato spicca vicino al fiume Elsa, che rappresenta uno degli affluenti dell’Arno. Il Paese è formato da due parti ben distinte. La prima è la parte medievale, chiamata Certaldo Alto. La parte alta di Certaldo può essere raggiunta in auto oppure usando la funicolare che si può prendere nella piazza principale del paese. Certaldo Alto sorge su un colle e ospita numerosi edifici dall’alto interesse storico e artistico.

La parte bassa, più moderna, si distende sotto alla collina, in pianura e risale al 1700.

Certaldo cosa vedere

Palazzo Pretorio Certaldo – Photo Credit

Dal punto di vista turistico, conviene iniziare la scoperta delle particolarità di Certaldo dalla sua parte alta. Il tessuto urbanistico della cittadina si è conservato alla perfezione, tanto che secondo gli studiosi della storia, questo settore della città è rimasto del tutto identico a com’era nel Medioevo.

Dell’architettura religiosa conviene sicuramente visitare la Chiesa di Santi Filippo e Jacopo, costruita nel XIII secolo seguendo il tipico stile romanico. All’interno sono conservate le spoglie di Boccaccio e della Beata Giulia Della Rena.

Non molto lontano si trova anche la Chiesa di San Tommaso, realizzata nel 1885. Qui è conservato un crocifisso del XIV secolo.

Nel Castello di Certaldo si trova la Ex Chiesa dei Santi Prospero e Tommaso, che tutt’ora ospita alcuni dei più importanti affreschi. Tra le Chiese da visitare a Certaldo non ci si può dimenticare della Chiesa della Vergine della Pietà e la Pieve di San Lazzaro a Lucardo, ricordata in alcuni scritti già nel X secolo.

Tra le architetture civili non ci si può dimenticare di visitare il Palazzo di Stiozzi Rioldi, che si trova nel vecchio castello e ospita ben due torri. L’intera costruzione fu realizzata nel XIV secolo ed è uno degli edifici più vecchi di Certaldo.

Il Palazzo Giannozzi è un’altra importante tappa di Certaldo, in quanto realizzato con strutture rinascimentali, alcuni del 1300. Il cuore pulsante della città è, però, il Palazzo Pretorio, che al giorno d’oggi conserva scudi che sono appartenuti ai Vicari. Inoltre vi sono conservati diversi dipinti d’importanza mondiale. Val la pena di ricordare la Casa Boccaccio, che si affaccia sull’omonima via e che al giorno d’oggi conserva un’antica biblioteca.

Certaldo Alto – Via Boccaccio – Photo Credit

Infine, facendo una visita a Certaldo non ci si può dimenticare di vedere il Palazzo di Macchiavelli, costruito nel XIII secolo. Esempio di abitazione dei signori medievali, il Palazzo Macchiavelli tutt’ora ospita un’alta torre. Tra gli altri monumenti storici da visitare a Certaldo ci sono le Mura di Certaldo, la Porta al Salote, la Porta al Rivellino e il Bastione di Palazzo Pretorio. Non molto lontano dalla città è possibile anche vedere il Castello di Santa Maria Novella.

Fuori porta Firenze: come raggiungere Certaldo

Per raggiungere Certaldo da Firenze bisogna imboccare la strada provinciale Firenze-Pisa-Livorno, uscire in direzione della strada provinciale 80 Del Virginio e seguire le indicazioni per arrivare al centro di Certaldo. In alternativa, Certaldo può essere raggiunta anche tramite i treni che partono dalla Stazione Santa Maria Novella, o per mezzo degli autobus che partono dalla stazione centrale degli autobus di Firenze.

Photo Credit

Firenze e Dintorni: Certaldo ultima modifica: 2017-03-14T11:26:56+00:00 da Redazione

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *