Pappa al pomodoro, Firenze e la cultura contadina

La pappa al pomodoro è uno dei piatti più conosciuti e amati della tradizione toscana e nasce da una ricetta del maestro Pellegrino Artusi. Artusi è un gastronomo famosissimo e il suo ricettario La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, uscito nel 1891, è tutt’ora uno dei riferimenti principali della cucina italiana.

Oggi vediamo quali sono gli ingredienti fondamentali di questa preparazione di origine contadina, buona da gustare tutto l’anno, ma davvero ottima in estate quando i pomodori sono maturi e gustosi.

Pappa al pomodoro: la ricetta dell’Artusi

pappa al pomodoro
Photo Credit

Ecco gli ingredienti base per preparare la pappa al pomodoro:

  • 1 kg di pane toscano raffermo (è perfetto quello senza sale)
  • 300 gr di pomodori (è importante che siano succosi quindi maturi, oppure conviene preferire i pomodori pelati)
  • 1 tazza di conserva di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 4 spicchi d’aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • basilico
  • sale e pepe

Raccolti questi pochi semplici ingredienti, passiamo alla ricetta originale:
Tritate la cipolla e lasciatela soffriggere in padella con l’olio extra vergine d’oliva. Aggiungete i pomodori e una parte della conserva di pomodoro. A parte, mettete in padella il pane raffermo tagliato a cubetti, con basilico e aglio. Unite il pepe, il sale e poi tutta la preparazione di soffritto e pomodoro e mescolate bene.

Lasciate cuocere ancora per 35/40 minuti, fin quando il pane inizia a spappolarsi e il piatto prende la consistenza di una vera zuppa. Servitela calda con un filo di olio extravergine di oliva e qualche foglia di basilico sopra.
Se vi avanza, circostanza davvero rara, è buonissima anche il giorno dopo.

Pappa al pomodoro: la storia

Dopo la codifica della preparazione da parte di Pellegrino Artusi, la pappa al pomodoro riceve una grande popolarità quando esce in Italia il libro di Vamba Il diario di Gian Burrasca, del quale è famosa la scena in cui il protagonista si ribella alla vita del collegio e fa una richiesta ben precisa: vuole un piatto di pappa al pomodoro.
Vi risuonerà in testa anche canzone di Rita Pavone, composta, appunto, per la più nota versione televisiva dell’opera di Vamba.

Photo Credit
Pappa al pomodoro, Firenze e la cultura contadina ultima modifica: 2017-02-14T10:00:09+00:00 da Redazione

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *